Non solo luoghi comuni: la Casalecchio tutta da scoprire!

Wikipedia dice: Casalecchio di Reno, (Casalecc in dialetto bolognese) è un comune italiano di 36.000 (e qualcosa) abitanti, della città metropolitana di Bologna, in Emilia-Romagna.
Qualcuno potrebbe invece sostenere che Casalecchio di Reno sia giusto un’uscita autostradale: poveri illusi! O ancora: “Véénti (20) Casaléécchio” direbbe la vocina di Tper, come a dire che l’autobus ti sta portando in posti sconosciuti. Posti lontani dalla città: aperta campagna. Siamo precisi: aperta collina!
Neanche a dirlo: Casalecchio di Reno è molto più di questi luoghi comuni.

E bisogna cominciare a scoprirla proprio dai suoi angoli più remoti, dalle piccole meraviglie che la natura regala a chi si trova a passeggiare per le strade e i vicoli di questo comune emiliano (ai posteri l’ardua sentenza: sarà Emilia o Romagna?). Partiamo quindi subito a esplorare alcuni luoghi di poesia, sconosciuti a più, conosciuti ad altri, ma ancora da assaporare con gusto.

1. Cascatella della Chiusa

Portate qui la ragazza che volete far innamorare (o il ragazzo: femminismo power!) perché è magia pura. Se poi vi addentrate in questo anfratto di notte, la carica emotiva farà esplodere qualche cuore e sussurrare dolci parole. We’ll promise you! Raggiungere la Cascatella è sicuramente un’impresa non facile, ma se vi armate di pazienza e di torcia, troverete presto la strada. Sembra proprio di entrare in una scena fiabesca: il suono scrosciante dell’acqua, il silenzio della natura, il profumo umido delle piante selvatiche e un venticello romantico. La fortuna potrebbe poi portarvi qualche lucciola a decoro del quadro. Sulle rive dello specchio d’acqua pure una panchina in legno: insomma Casalecchio vi dà la giusta location, il resto sta a voi.

Cascatella chiusa Casalecchio di Reno

HOW TO: da via Porrettana 2271 (fermata Casalecchio Chiusa) imboccate via IV Novembre e percorretela fino a via Risorgimento. Individuate il civico 71 ed oltrepassate la sbarra automatica che dà accesso a un parcheggio privato in ciottoli (tranquilli, nessun illecito o violazione di proprietà privata). Basta proseguire fino al cartello che vi indicherà che siete giunti a destinazione. Mantenete la sinistra, accendete la torcia e cominciate a scendere per le scalette di legno, con una bella dose di curiosità e coraggio. Good luck!

2. Il sentiero dei Bregoli

Tratto della via degli Dei, il famoso percorso naturale che collega Bologna a Firenze e che coinvolge sempre più appassionati del trekking, il sentiero dei Bregoli è il cammino diretto e total green che collega Casalecchio alla basilica di San Luca. Da percorrere assolutamente! Quasi due kilometri di terra battuta, tra alberi e piante, storia e racconti, fino al monumento simbolo di Bologna. Un cammino che vi farà scoprire tutta l’unicità dei colli bolognesi (Cremonini non aveva tutti i torti). Mi raccomando, però: armarsi di scarpe comode, zainetto contenente kit di sopravvivenza minima (bottiglietta d’acqua rinfrescante), giusta compagnia e, soprattutto, scegliere la calura ideale per non arrivare in cima alla vetta completamente zuppi di sudore.

Sentiero dei Bregoli - via degli Dei - Casalecchio di Reno

HOW TO: dalla fermata Casalecchio San Martino (via Porrettana 234) dirigetevi verso l’entrata del Parco Talon e poco prima di questa, appena sorpassato il campanile della chiesa di San Martino, sulla vostra sinistra troverete l’imbocco per il sentiero dei Bregoli. Buona passeggiata!
E per rimanere aggiornati su tutte le iniziative e conoscere il sentiero, visitate: http://www.sentierodeibregoli.it/

3. Ponte di Pace

Il primo ponte ciclopedonale di Casalecchio di Reno, proprio alle spalle del municipio. Perché visitarlo? Semplicemente perché permette di fare una passeggiata ai confini tra la città caotica e il paese remoto e tranquillo della collina. A destra scorgete il percorso tortuoso e antico del canale di Reno (proprio quello che entra nelle mura bolognesi e che potete intravedere nel centro città), a sinistra il ponte romano (un po’ di storia serve sempre!) su cui vedrete qualche auto sfrecciare e sotto i vostri piedi il fiume Reno che scorre limpido. Sembra quasi di stare in vacanza, soprattutto se decidete di passeggiare alle prime ore del giorno in una fresca mattinata di estate: la brezza e l’aria pulita saranno un buon motivo per cominciare la giornata nel migliore dei modi.
Basta poi attraversare il ponte fino all’altra sponda, verso il centro sportivo Romainville (dal gemellaggio con l’omonima cittadina francese), per scendere proprio vicino alla riva del fiume. Qui, prestando un po’ di cautela e attenzione (mind the gap!), potete sedervi su uno dei massi che vengono bagnati dal fiume e magari saggiare un po’ di fresco immergendo i vostri piedi tra le acque che scorrono.

Ponte della Pace di Casalecchio di Reno

HOW TO: dal centro di Casalecchio percorrete via Garibaldi e seguite le indicazioni per il municipio o per la piscina comunale M.L. King. Una volta arrivati in via dei Mille, non vi sfuggirà affatto l’imponente pennacchio bianco del ponte.

 

… Continuate a leggere i nostri articoli: c’è ancora un mondo da scoprire a Casalecchio di Reno!

Annunci

2 thoughts on “Non solo luoghi comuni: la Casalecchio tutta da scoprire!

  1. Pingback: CasalecchioWelcome

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...