MUDA: un progetto museale per le acque di Bologna e dintorni

Un nuovo museo nell’interland bolognese: MUDA, il museo diffuso delle acque. Un giovane progetto che guarda al territorio e alla sua rivalutazione. Abbiamo parlato con lo staff di MUDA per scoprire di che cosa si tratta e perchè può diventare un elemento di riqualificazione di Casalecchio.

  • Facciamo il punto: cos’è MUDA e dove nasce?

MUDA
MUDA è il Museo Diffuso delle Acque. Nasce in casa. E nasce proprio dall’idea di scoprire al meglio il proprio territorio. Spesso, infatti, si pensa di dover cercare altrove le bellezze o le storie più affascinanti, quando invece tutto è vicino a noi. Questo museo potrebbe entrare a far parte di quella serie di progetti museali che prendono il nome di museo diffuso o ecomuseo: nel nostro caso, tante piccole realtà disseminate sul territorio
bolognese legate al tema delle acque, tema molto caro alla storia di Bologna, che fanno capo a un’unica sede operativa e dirigenziale che catalizzi e fondi il turismo del capoluogo e dintorni. L’idea è nata da una tesi sperimentale presso la Facoltà di Architettura a Ferrara e da qui è cresciuta e continua a svilupparsi.

 

  • Il progetto è stato presentato a numerose istituzioni del territorio. Come hanno reagito?

Risposte sempre molto positive. Il tema delle acque sta diventando sempre più importante, soprattutto se legato al rischio idrogeologico e quindi alla tutela del paesaggio. Bisogna prendersi cura del proprio territorio e, per farlo, serve dapprima conoscerlo e studiarlo, in maniera partecipata, all’interno di una comunità. Il piano di lavoro è stato apprezzato e condiviso dal Consorzio Bonifica Renana, dal Consorzio della Chiusa Reno-Savena, dall’associazione proloco Casalecchio Insieme e da numerosi professionisti del settore e appassionati.

  • MUDA può far parlare di Casalecchio di Reno?

Certamente. Da Casalecchio sono partite tutte le interazioni e collaborazioni più proficue, a partire dal Comune, nella figura dell’assessore Nicola Bersanetti e dal dottor Davide Montanari, oltre che dai membri della proloco Casalecchio Insieme. Abbiamo trovato un grande entusiasmo ad accogliere questo progetto. Un progetto che, del resto, parte proprio dal piccolo comune emiliano e dalla sua Chiusa, per seguire il percorso tracciato dal Canale di Reno fino al centro di Bologna e di qui ampliare il campo d’azione. Casalecchio può, in questo senso, diventare un punto di ancoraggio importante per una riscoperta della storia e del vivere bolognese.

MUDA conferenza
Conferenza MUDA alla Casa della Conoscenza (2014)

 

  • Quali sono i prossimi step per MUDA?

Prima di tutto vogliamo far conoscere MUDA. Ne abbiamo parlato a tutti i Casalecchiesi durante una conferenza presso la Casa della Conoscenza in occasione dei festeggiamenti del patrono San Martino, due anni fa. Durante questo incontro conoscitivo sono intervenuti alcuni importanti professionisti come arch. Michela Biancardi (responsabile del progetto Il cuore freddo di Bologna), arch. Elisa Spada, ing. Giancarlo Picotti (progettista della centrale idroelettrica della Filanda), dott. Fabio Marchi (segretario del Consorzio Canale Reno-Savena) e infine dott. Alessandro Menzani (presidente di Proloco Casalecchio Insieme e moderatore della conferenza). Dal nostro staff, ad esporre il progetto, arch. Marco Battaglia.
Per aumentare il pubblico di MUDA, stiamo collaborando, insieme alla Facoltà di Architettura di Ferrara, alla creazione di un ciclo di eventi sul tema delle acque, Water Shape.
Altri passi? Chiaramente cercheremo sempre più la collaborazione di tutti i soggetti attivi sul territorio e punteremo sempre più alla concreta realizzazione di questo progetto ad ampio raggio.

Segui MUDA e le sue iniziative qui.

Annunci

One thought on “MUDA: un progetto museale per le acque di Bologna e dintorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...